Confessioni di un consulente IT

Venticinque aprile duemilaundici

Posted in Italia, Zeitgeist by pigreco314 on 27 aprile, 2011

Posto in ritardo ma dovevo scrivere qualcosa sulla stucchevole polemica che ogni anno si ripete sul significato del venticinque aprile, il giorno in cui si commemora la liberazione dell’Italia dai nazifascisti grazie alla lotta dei partigiani della Resistenza e all’invasione alleata.
Sono stufo di questo blaterare a vanvera sul rispetto dei caduti che vi furono da entrambe le parti, dei giovani fascisti che in fondo sono morti credendo in un ideale.

Curiosa questa attribuzione asimmetrica di un valore sacrale all’Ideale: non credevano forse in un Ideale i comunisti totalitari che massacrarono, imprigionarono, torturarono, plagiarono generazioni di innocenti? Non si dovrebbero giustificare anche questi crimini nel nome dell’Ideale?

Chi in Italia si fece abbindolare dall’ideologia fascista che produsse nel nostro Paese le leggi razziali, gli assassinî politici, l’antisemitismo, l’alleanza con il nazismo, il colonialismo d’accatto, l’entrata in guerra, l’eccidio delle Fosse Ardeatine era conformista, opportunista, pazzo scriteriato o forse solo coglione e se c’è un valore in quelle morti è che oggi abbiamo un bel po’ di conformisti, opportunisti, pazzi e coglioni in meno in circolazione.

Annunci

Rispondi qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: