Confessioni di un consulente IT

Calma piatta

Posted in Lavoro by pigreco314 on 19 luglio, 2010

Calma piatta by Olga

Sono in Calabria per qualche giorno di riposo e in occasione del matrimonio di un vecchio amico,impiegato negli USA presso una delle multinazionali italiane di maggiore successo.
Non ero mai stato in questa regione e mi fa specie constatare lo stato di degrado della costa tirrenica lungo la strada che da Lamezia Terme porta a Cittadella del Capo, 85km più a nord, affacciata su un mare stupendo.
Viene naturale il paragone con la costa egiziana del Mar Rosso da Sharm-el-Sheik a Marsa Alam e il suo fiorire di villaggi turistici, ricchezza inestimabile del Paese nordafricano.
In queste settimane ho spedito un discreto numero di CV a destinatari segnalati da Monster.it e a qualche head hunter scovato in rete. Finora sono tutti quanti finiti più o meno nel nulla. Non mi aspettavo ovviamente reazioni immediate ed entusiaste, ma almeno un “grazie, le faremo sapere” anche da un risponditore automatico, quello sì.
Diversi contatti li ho recuperati tramite la recente Fiera Virtuale del Lavoro di Monster.it. Decine di inserzioni di cui una manciata abbastanza in linea con il mio profilo e le mie preferenze. Alcune inserzioni per posizioni di non chiaro interesse erano curate da società attive nel settore quadri e dirigenti a cui ho inviato candidature “libere”.
Perplesso per la mancanza di professionalità degli inserzionisti,rileggo per l’ennesima volta il mio curriculum di due facciate A4, che quando non esplicitamente richiesto altrimenti spedisco sempre in italiano e inglese, pensando che forse dovrei enfatizzare un po’ di più la lista delle esperienze di successo, e la lettera di presentazione nella quale dovrei mostrare maggior genuino interesse per la posizione offerta.
Prendo nota e mi riprometto di mettere in pratica alla prossima candidatura.
Quel che è certo è che tutta questa attività in rete (Monster.it, LinkedIn, candidature dirette presso headhunters, ecc.) non ha prodotto finora risultati di rilievo; cosa che mi convince che sempre di più che, prafrasando un detto assai volgare, tira più un filo di networking che un carro di curricula.

Ma la scarsa efficienza del mezzo non mi spinge tanto a ridurre quanto a incrementarne l’utilizzo.
Viviamo in tempi di crisi, tra qualche giorno supererò le quarantuno primavere e l’anno prossimo cambieremo casa. Anche dieci anni fa un simile cambiamento (matrimonio,casa,famiglia) portò con sé una nuova esperienza lavorativa.

Forse che i tempi per quanto difficili siano ormai maturi?

Annunci

Rispondi qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: